Home |  Organismi Dirigenti  |  Link  |  Contatti  |
Feed RSS 
  giovedi 15 novembre 2018 Partito Democratico Cesena
| Circoli | Dichiarazioni | Iniziative ed eventi | Parlamentari e consiglieri | Feste democratiche | SPECIALE AMMINISTRATIVE | Bilanci |
Aggregazioni enti locali: nasce il gruppo di lavoro del PD territoriale

22 aprile 2011

Pubblicato in: Comunicati

  Valutando quanto i tagli centrali hanno indebolito le Amministrazioni locali, ma con l'obiettivo di cercare comunque una via d'uscita attraverso le aggregazioni per garantire prima di tutto il mantenimento degli attuali standard nei servizi, è nato, su iniziativa del segretario Daniele Zoffoli, un gruppo di lavoro del PD territoriale cesenate. Ne fanno parte, tra gli altri, membri della segreteria e alcuni sindaci del comprensorio cesenate.

Nota del gruppo:


«Non è in discussione la necessità di ridurre i costi amministrativi rendendoli compatibili con il nuovo quadro economico, in particolare dopo la grave crisi del 2008. E' in discussione il metodo adottato che vede alla fine lo stato centrale non dare il buon esempio ma saper solo chiedere sforzi agli enti locali.
Il rischio è di compromettere il sistema sociale con una drastica riduzione del welfare, è inolte di non poter essere proattivi nella creazione di strumenti capaci di favorire un  rilancio delle imprese presenti sul territorio.
Perché la competitività è si frutto della capacità degli imprenditori ma anche della capacità del pubblico di essere un partner che favorisce l'innovazione, snellisce le procedure, rafforza le infrastrutture.
Come partito crediamo che affinché la pubblica amministrazione sia in grado di rinnovarsi rispondendo alle nuove esigenze, sapendo creare integrazione fra territori più forti e altri più deboli, occorre ricercare forme nuove per amministrare. Sia a livello nazionale che regionale il quadro normativo sui sistemi di governance è piuttosto articolato e ancora in fieri. Si pensi ai sistemi pubblici locali, alla sanità, alle comunità montane e si potrebbe continuare.
Non è più procrastinabile un impegno dei comuni verso forme integrate di gestione con il fine di liberare risorse a favore dei cittadini da un lato e migliorare la qualità dei servizi forniti dall'altro.
Oggi nel nostro territorio abbiamo comuni associati in  unioni, come nel caso dei comuni di  Gatteo, San Mauro Pascoli e Savignano che hanno affidato ad una gestione unitaria alcuni servizi come la polizia municipale.
Abbiamo associazioni di comuni, abbiamo dei distretti socio sanitari, abbiamo cioè forme di collaborazione che però formano un insieme frammentato sul quale si può e si deve lavorare.
Su questi temi il PD ha costituito il gruppo di lavoro, composto da Roberto Sacchetti (coordinatore) Sandro Brandolini, Enzo Baldazzi, Sandro Pascucci, Elena Battistini, con il compito di approfondire e promuovere forme di aggregazione più spinte e organiche fra i comuni della federazione.
Il lavoro in corso ad opera della città del Rubicone rappresenta una base di partenza molto utile, dalla quale partire, ma  già si pensa ad altre fra le quali una integrazione fra Gambettola Longiano, Montiano alla quale potrebbero aggiungersi Roncofreddo, Sogliano, Borghi in quello che viene definito Crinale Malatestiano. Si tratterebbe di due realtà che raggiungerebbero rispettivamente circa  37000   e 28000 abitanti che in un Paese nel quale 2000 Comuni sono inferiori a 1000 abitanti sarebbe già una dimensione capace di fornire strutture meglio rispondenti alle esigenze delle loro comunità.
Naturalmente siamo consapevoli che gli abitanti non sono il solo criterio per ridisegnare forme di collaborazione. Se pensiamo al territorio montano  oggi associato nella comunità montana ci rendiamo conto di come anche le caratteristiche geografiche debbano rappresentare un parametro  da considerare.
Basti pensare all'estensione di comuni come Bagno di Romagna e Verghereto che insieme superano Milano, in questi casi occorre lavorare per favorire nuove opportunità che creino insediamenti, occupazione, pensando a relazioni virtuose con la pianura.
Sappiamo che  il percorso sarà lungo, che politicamente si dovrà lavorare affinché a livello nazionale e regionale si creino norme capaci di incentivare questi processi,  magari eliminando quelle che oggi li penalizzano, basti pensare che i comuni più piccoli aggregandosi con altri più grandi finirebbero stritolati dal patto di stabilità.
Crediamo che occorra un po' di coraggio ma l'obiettivo è senz'altro ridurre, con aggregazioni logiche e funzionali, gli oltre 8000 comuni presenti oggi in Italia, partendo  subito se vogliamo essere protagonisti positivi del nostro futuro».


TAGS:
dichiarazioni | 

Bookmark and Share





Girafeste: scopri tutte le feste del PD dell'Emilia-Romagna
Link utili
Link utili
Ricerca nel sito
»

feste democratiche iniziative ed eventi primarie cesena parlamentari e consiglieri dichiarazioni pd cesenate
 Partito Democratico Cesena - Viale Bovio n. 48 - 47521 Cesena (FC) - tel 0547-21368 - fax 0547-25304 - e-mail organizzazione@pdcesena.it - C. F. 90056750400   - Privacy Policy

Il sito web di PD Cesena non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto