Home |  Organismi Dirigenti  |  Link  |  Contatti  |
Feed RSS 
  mercoledi 14 novembre 2018 Partito Democratico Cesena
| Circoli | Dichiarazioni | Iniziative ed eventi | Parlamentari e consiglieri | Feste democratiche | SPECIALE AMMINISTRATIVE | Bilanci |
Centro storico pił attrattivo per superare il dibattito sui parcheggi

15 maggio 2012

Pubblicato in: Comunicati

E' veramente quello dei parcheggi il problema principale per il futuro del centro storico? Oppure la soluzione e il rilancio del centro di Cesena devono scaturire anche da una serie di interventi che vanno dalla realizzazione di un nuovo polo di attrazione nel Foro Annonario, a un arricchimento dell'offerta merceologica e di servizi, e anche a una diversa impostazione degli orari di apertura che segua meglio l'andamento stagionale? Sembra questa la prospettiva su cui orientarsi, da quanto emerso lunedì sera nell'iniziativa pubblica organizzata dal Circolo Centro Urbano "Enzo Biagi" del PD, per discutere del futuro del centro storico.

L'incontro era stato pensato per rispondere ad una serie di interrogativi relativi al Foro Annonario, a Piazza Aguselli e Piazza della Libertà. E ancora, al futuro della viabilità, del sistema del commercio e della "movida".

Le prime repliche sono giunte dai relatori. Roberto Zoffoli, segretario del Circolo Centro Urbano, non ritiene che «il ruolo del centro storico si sia completamento perso, solo, va puntellato con un piano strategico condiviso. Senza plebiscito ovviamente, perché ci sarà sempre chi è contrario alle decisioni dell'amministrazione».

Dello stesso avviso Matteo Marchi, Assessore a Lavoro, Giovani, Imprese, Sviluppo del Territorio del Comune di Cesena. «Di piano condiviso si tratta, perché non può essere portato avanti dalla sola amministrazione. Senza la capacità di fondare le riflessioni su una sensibilità comune non si avranno mai le condizioni per ottenere vera condivisione. Si scontrano esigenze tutte legittime e rispettabili. L'elemento positivo è che tutti sono disponibili a prendere parte ad un dialogo costruttivo». Marchi ha poi anticipato come a breve verrà presentato un progetto pilota per l'utilizzo promozionale o di arredo delle vetrine sfitte.

Graziano Gozi, Vice Presidente Foro Annonario Gest s.r.l., ha quindi distribuito un opuscolo con le immagini del futuro Foro, e ha spiegato la destinazione che si è pensata per il nuovo polo alimentare, che integrerà l'offerta commerciale esistente e diventerà un magnete forte. Assicurando che l'area continuerà ad ospitare solo piccole realtà. Infine Emanuela Drudi, Presidente "Zona A", ha voluto puntualizzare come oggi le decisioni politiche non bastino più: «si deve collaborare con le forze commerciali anche svincolandosi da progetti in corso, magari lodevolissimi quando sono stati pensati, ma ora non più convenienti nell'attuale quadro».

A seguire gli interventi dei presenti in sala. Tesi contrapposte, soprattutto sul fronte parcheggi: da una parte i commercianti che lo ritengono problema prioritario, dall'altra i residenti e i cittadini periferici che chiedono più iniziative e maggiore attrattività, a seguito della quale sarebbero disposti ad impiegare più tempo per raggiungere il centro.

Ulteriore problema, lo svuotarsi delle attività d'ufficio, facendo così mancare al tessuto commerciale una parte importante della loro clientela di passaggio.
Si è sollevato poi un interessante interrogativo: quante sono le auto degli operatori commerciali? Non si potrebbe dirottarle in un unico luogo, per liberare più spazi?

Per Enzo Lattuca, segretario comunale PD, i commercianti hanno tuttavia sopravvalutato il problema della sosta: «si sono privati dell'opportunità di promuovere le proprie eccellenze per concentrarsi solo sulle lamentele per un problema che non è così rilevante. Se c'è una reale esigenza di parcheggi, qualcuno investirà per trarne guadagno, se così non sarà significa che evidentemente questa esigenza non c'è».

E' stato chiesto dalla sala di riqualificare il "quarto lato" di Piazza del Popolo, migliorando lo stato del giardinetto, magari allestendo arredi per bambini e famiglie. E più attenzione verso gli studenti universitari, per i quali, secondo il loro Rappresentante Cristian Trovato, passate le 19.30 non c'è più offerta. «Mi piacerebbe che la cittadinanza fosse più partecipe alla vita della sua università».

In chiusura Gozi ha avanzato una proposta: «i negozi in centro storico sono perlopiù piccole attività a conduzione familiare, ed è impensabile legarle ad un'apertura sull'intera giornata. Si potrebbero però ripensare gli orari, adeguandoli alle esigenze stagionali, ad esempio si potrebbe posticipare l'apertura pomeridiana estiva, allungandola verso la sera».



TAGS:
dichiarazioni |  centro storico |  parcheggi |  foro annonario |  marchi |  gozi |  drudi |  zoffoli |  lattuca |  trovato |  piazza libertą |  commercianti | 

Bookmark and Share





Girafeste: scopri tutte le feste del PD dell'Emilia-Romagna
Link utili
Link utili
Ricerca nel sito
»

parlamentari e consiglieri primarie feste democratiche cesenate cesena dichiarazioni pd iniziative ed eventi
 Partito Democratico Cesena - Viale Bovio n. 48 - 47521 Cesena (FC) - tel 0547-21368 - fax 0547-25304 - e-mail organizzazione@pdcesena.it - C. F. 90056750400   - Privacy Policy

Il sito web di PD Cesena non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto