Home |  Organismi Dirigenti  |  Link  |  Contatti  |
Feed RSS 
  lunedi 19 novembre 2018 Partito Democratico Cesena
| Circoli | Dichiarazioni | Iniziative ed eventi | Parlamentari e consiglieri | Feste democratiche | SPECIALE AMMINISTRATIVE | Bilanci |
Piano di riorganizzazione dei servizi postali, interrogazione di Brandolini al Ministro Passera

25 luglio 2012

Pubblicato in: Comunicati

Il deputato Pd Sandro Brandolini ha presentato oggi, mercoledì 25 luglio, un'interrogazione al Ministro dello Sviluppo Economico, Corrado Passera, in merito al piano di riorganizzazione dei servizi di Poste Italiane SpA, piano che prevede la chiusura in tutto il paese di 1.156 sportelli, nonché la razionalizzazione di altri 638 per i quali si ridurrebbero gli orari e i giorni di apertura. «A seguito di questo piano - spiega Brandolini - nella Provincia di Forlì-Cesena gli uffici postali a rischio chiusura sarebbero una decina, la maggioranza dei quali collocati nel comprensorio cesenate (Calisese e Gattolino di Cesena, Linaro e Pieve di Rivoschio di Sarsina, Selvapiana di Bagno di Romagna). Poste Italiane SpA - spiega ancora Brandolini - per la scelta degli sportelli da sopprimere avrebbe utilizzato parametri meramente quantitativi relativi al volume di corrispondenza, alla distanza tra l'ufficio postale e la zona di recapito, ai numeri civici, alle famiglie e negozi presenti in zona ed al tragitto totale per attraversarla da una parte all'altra».
Con questa interrogazione, il deputato cesenate intende portare all'attenzione del Ministro anche le forti preoccupazioni per la riduzione dei servizi gestiti da Poste Italiane espresse dai sindaci e dalle forze economico-sociali dei Comuni coinvolti, preoccupazioni che nascono dai «rilevanti disagi che verrebbero arrecati ai cittadini e alle imprese, soprattutto nei territori rurali e montani». Preoccupazioni espresse anche dalla giunta della Regione Emilia-Romagna e dall'UNCEM Emilia-Romagna, che «hanno chiesto a Poste Italiane SpA di conoscere quali scelte intende praticare per non penalizzare i cittadini e le imprese operanti nelle zone montane, nei piccoli comuni e nelle zone rurali».
«Gli uffici postali - prosegue Brandolini - oltre ad assicurare un servizio pubblico storicamente riconosciuto e percepito, forniscono, anche alla luce delle nuove offerte commerciali in essi introdotte, un servizio di fondamentale importanza per la popolazione che, nei centri dove se ne prevede la chiusura, è prevalentemente più anziana e già più carente di servizi e collegamenti».
«Per queste ragioni - conclude Brandolini - chiedo al Ministro quali iniziative intenda porre in essere per chiedere a Poste italiane SpA di sospendere il piano di riorganizzazione in attesa della sottoscrizione del nuovo contratto di programma (il contratto di programma fra il Ministero dello Sviluppo economico e Poste Italiane SpA è scaduto alla fine del 2011, n.d.r.) e quali orientamenti il Governo intenda perseguire affinché il rinnovo del contratto di programma non comporti una riduzione della qualità del servizio pubblico gestito da Poste Italiane SpA e, in particolare, del livello del servizio pubblico da assicurare alla popolazione dei territori più disagiati quali la montagna, i piccoli Comuni e le zone rurali».


TAGS:
parlamentari e consiglieri | 

Bookmark and Share





Girafeste: scopri tutte le feste del PD dell'Emilia-Romagna
Link utili
Link utili
Ricerca nel sito
»

pd primarie feste democratiche parlamentari e consiglieri cesena cesenate dichiarazioni iniziative ed eventi
 Partito Democratico Cesena - Viale Bovio n. 48 - 47521 Cesena (FC) - tel 0547-21368 - fax 0547-25304 - e-mail organizzazione@pdcesena.it - C. F. 90056750400   - Privacy Policy

Il sito web di PD Cesena non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto