Home |  Organismi Dirigenti  |  Link  |  Contatti  |
Feed RSS 
  mercoledi 21 novembre 2018 Partito Democratico Cesena
| Circoli | Dichiarazioni | Iniziative ed eventi | Parlamentari e consiglieri | Feste democratiche | SPECIALE AMMINISTRATIVE | Bilanci |
Il Treno della Memoria per non dimenticare

27 gennaio 2013

Pubblicato in: Comunicati

L'esperienza del Treno della Memoria mi ha segnato molto più di quel che immaginavo. Mi servirà da monito, e mi darà un'ulteriore spinta nel controllare che non si ripetano gli errori del passato. In un panorama politico in cui, da un lato, si stringono alleanze con la Lega Nord e, dall'altro, si apre a Casa Pound, ritengo che la proposta del Partito Democratico e della coalizione di centrosinistra sia l'unica in grado di tutelare tutti gli individui.
L'unica in grado di eliminare le disuguaglianze. La nostra Costituzione, all'articolo 3, stabilisce l'uguaglianza tra le persone. La realtà però è ben diversa, in particolar modo per ciò che riguarda i diritti di cittadinanza per gli stranieri.
Il Partito Democratico di Cesena ha già aderito alla campagna nazionale "L'Italia sono anch'io", per promuovere due leggi d'iniziativa popolare che si pongono l'obiettivo di riformare la normativa italiana, concedendo la cittadinanza italiana ai bambini nati in Italia da immigrati stranieri e riconoscendo ai migranti il diritto di voto.
Io mi impegnerò per portare avanti questa battaglia.
Ma le disuguaglianza non sono solo nei confronti degli stranieri, riguardano anche le disabilità.
L'ANFASS a novembre ha lanciato un appello al presidente Napolitano per respingere lo schema di decreto ministeriale sulle nuove tabelle sulle percentuali di invalidità, fortemente penalizzanti e ingiuste. Il Partito Democratico ha appoggiato l'appello, sostenendo che quando si fa riferimento ai parametri europei si dovrebbe guardarli tutti, cominciando con l'assicurare pari opportunità ai cittadini. Su questo fronte è ancora molto il lavoro da fare.
Così come lo è sul piano dell'omofobia, che va combattuta con ogni mezzo.
Il PD dice sì al riconoscimento dei diritti civili anche alle coppie omosessuali.
Sono tanti i diritti che vanno tutelati, questi sono solo alcuni esempi. Certo è che il Partito Democratico, ha come bussola "i diritti personali, civili e sociali". Non la perderemo.


Enzo Lattuca


TAGS:
dichiarazioni |  giorno |  treno |  memoria |  enzo |  lattuca |  pd | 

Bookmark and Share





Girafeste: scopri tutte le feste del PD dell'Emilia-Romagna
Link utili
Link utili
Ricerca nel sito
»

cesena cesenate iniziative ed eventi dichiarazioni pd feste democratiche parlamentari e consiglieri primarie
 Partito Democratico Cesena - Viale Bovio n. 48 - 47521 Cesena (FC) - tel 0547-21368 - fax 0547-25304 - e-mail organizzazione@pdcesena.it - C. F. 90056750400   - Privacy Policy

Il sito web di PD Cesena non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto